Loading...
LibriNews

8 buone ragioni per regalare un libro a Natale

Ebbene ci siamo. Mancano solo poche ore al Natale e la frenesia degli ultimi regali è alle porte.

Ora essendo il nostro blog fraquentato da numerosi lettori, possiamo immaginare che molti di voi abbiano deciso di scegliere come regalo di Natale proprio un libro, altri, forse quelli di voi che ancora mancano di qualche regalo, potrebbero forse valutare proprio questa scelta. Ma perché proprio un libro? Ecco ben 8 buone ragioni, o almeno quelle che abbiamo selezionato noi.

  1.  Perché ve ne è un’ampia scelta.
    Ogni persona è diversa, si sa. Ma è anche vero che ci sono molteplici generi di libri e di certo non sarà impossibile trovare qualcosa di adatto a un amico, un familiare e perché no? Anche per la persona amata. Magari anche con una bella dedica in prima pagina.
  2. Perché può mandare un messaggio o un insegnamento.
    Che sia un regalo per i più piccoli o per i più grandi, un libro può contenere all’interno delle sue pagine una morale o in linea generale anche un messaggio che può essere rivolto al destinatario. Le vicende del protagonista o dei personaggi del racconto possono, possono essere di ispirazione o fare da monito per affrontare gli eventi che il vostro amico può trovarsi ad affrontare nella vita reale.libri-natale
  3. Perché può farti compagnia, sempre.
    Anche quando la linea internet ti abbandona. Un libro non è limitato dall’autonomia della batteria. Un libro può venire con te nella borsa o nello zaino. Può farti compagnia sull’autobus, in vacanza, la sera prima di andare a letto. E non consuma giga.
  4. È un regalo che non invecchia mai.
    Siamo onesti, un libro è sempre attuale. Non c’è una sola occasione in cui un libro possa risultare fuori  luogo. Era un ottimo regalo trent’anni fa, è un ottimo regalo oggi e lo sarà ancora fra altri trent’anni.
  5. Perché è un compagno di viaggio.
    Un libro ti può portare in tantissimi luoghi, vicini e lontanti, reali o di fantasia che siano. E perché no, magari può essere il compagno di  ideale per quel viaggio tanto desiderato o potrebbe essere addirittura la fonte di ispirazione del viaggio stesso. Dopotutto, chi non ha desiderato di vedere i luoghi descritti nel suo racconto preferito?
  6. Perché non ne hai mai abbastanza.
    E qui chiamo a raccolta tutti i lettori assidui. Quelli che hanno gli scaffali pieni, quelli che hanno tre o quattro volumi in attesa sul proprio comodino da essere letti, quelli che, nonostante tutto, ogni volta che entrano in libreria portano sempre un nuovo amico a casa. I libri, si sa, non sono mai troppi per coloro che amano leggere.
  7. Perché fa sognare
    C’è davvero bisogno di spiegarla? Quante volte ci siamo ritrovati con personaggi dei nostri libri preferiti a vivere le stesse avventure che stavano vivendo loro? Quante speranze, sogni, abbiamo condiviso con i protagonisti dei vari racconti?xmascarol
  8. Perché è un pensiero per chi lo riceve, ma racconta anche di chi lo regala.
    Chi fa quelli che sono soliti ragalare un libro ne ha mai scelto uno che non gli aggrada alzi la mano. Siamo onesti, sebbene si cerca sempre di accontentare chi riceve il regalo difficilmente scegliamo un libro che non piaccia anche a noi. Magari proprio perché quel libro lo abbiamo letto e, in un certo qual modo, ci ha fatto pensare all’altra persona.

Ecco le notre ragioni, ma possono essercene molte altre. Fateci conoscere le vostre, se non le abbiamo menzionate e perché no, fateci sapere se quest’anno avete regalato dei libri a Natale, quali avete scelto e quali invece avete ricevuto in dono.
Nel frattempo, vi auguriamo

Buone Feste!

Editor's choice
Il giorno più bello di Diego Romeo
Antonio Lanzetta - Conferenza stampa: I figli del male - Feltrinelli Salerno