Loading...
A Heart Full Of LoveLibri

Non meriti un minuto in più del mio amore di Elisa Gentile (La trilogia delle bugie 1)

Titolo: Non meriti un minuto in più del mio amore
Autore: Elisa Gentile
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Genere: Contemporary Romance
Narrazione: prima persona alternata (Jayden e Selvaggia)

Selvaggia ha sedici anni ed è la figlia di un noto petroliere italiano e di una ricca americana. Troppo presi dal lavoro e occupati a tradirsi reciprocamente, i suoi genitori non si sono mai interessati a lei. È cresciuta sola, nella sfarzosa casa di Manhattan, affidata alle cure amorevoli di Amelia, la governante. Jayden ha ventotto anni, è un ragazzo ricco, bello e determinato, anche se nel suo recente passato c’è un dolore che lo ha messo a dura prova. Quando Jayden vede Selvaggia a Central Park, viene colpito dai suoi modi eleganti, ma anche dalla sua acerba sensualità, ma non ha il coraggio di parlarle. I giorni passano e finalmente Jayden riesce ad avvicinarla. Inizia un romantico corteggiamento fatto di viaggi, cene romantiche e incontri molto sensuali. Nonostante l’attrazione che prova, Selvaggia, ancora sedicenne, è vergine e non vuole lasciarsi andare. Nel frattempo il passato di Jayden torna a bussare alla sua porta. E il suo passato si chiama Monya…

È diventata una droga. Una sfida, credo, che voglio vivere.
Alle sfide non so dire di no.

Avevo già letto questo libro nel 2016, l’ho ripreso in mano e riletto in questi giorni perché come ben sapete leggo solo cartacei. Questo romanzo è il primo volume della Trilogia delle bugie e ahimè non riuscivo a reperire gli altri volumi in formato cartaceo. Con grande grandissima fortuna li ho trovati lo scorso mese ed eccoci qua.
Rileggerlo dopo 2 anni mi ha fatto lo stesso effetto se non di più.
Spesso mi è mancato il fiato per l’emozione, mi sono venuti gli occhi lucidi e le farfalle svolazzavano nel mio stomaco.
Un libro bello, ma bello! Sono totalmente innamorata di Jayden ma al tempo stesso lo odio con tutta me stessa, e questo sentimento era già presente con la prima lettura.
Selvaggia invece è di una grande dolcezza, anche se sono molto più grande di lei spesso mi sono rivista nella sua ingenuità.

Lei sta facendo avvenire il miracolo.

Jayden ha 28 anni, Selvaggia di anni ne ha solo 16. Ecco, non giudicate male questo.
Selvaggia ha bisogno di amore, è stata abbandonata dai genitori e costretta a vivere con la sua balia, Amelia.
Jayden ha un passato difficile alle spalle, diffidenza verso l’amore, si affida solo ai piaceri carnali e non si apre con nessuno.
Queste due anime così diverse per età, per esperienze e per molti fattori si troveranno affini perché entrambe totalmente tormentate e bisognose di affetto e amore.
L’età risulta solo un numero e Jayden rispetta al massimo il corpo di Selvaggia.
Sono presenti molte scene di sesso ma servono per definire la relazione tra Selvaggia e Jayden, a mostrarci i vari step e soprattutto per far capire al lettore che Jayden non vuole approfittare di una ragazzina vergine.

Provo talmente tanto disgusto per me stesso che ho la nausea.

Il romanzo però inizia con un prologo infausto e negli ultimi capitoli ci lascia l’amaro in bocca per delle scelte stupide e assurde compiute da Jayden (qui infatti subentra il mio odio verso di lui).
Il finale lascia totalmente in sospeso, ma la storia prosegue con i due volumi seguenti: Ti amo perché sei bugiardo e Mi manchi, ti voglio, ti perdono.

È un libro che mi sento totalmente di consigliare, uno dei miei preferiti in assoluto.
È bello. Bellissimo. La sintonia che si riesce ad avere con i personaggi è unica!
Grazie Elisa per aver scritto un così bel Romanzo! Non vedo l’ora di proseguire con la trilogia!

Editor's choice
Il giorno più bello di Diego Romeo
Antonio Lanzetta - Conferenza stampa: I figli del male - Feltrinelli Salerno