Jean-Joseph Benjamin-Constant, Public domain, via Wikimedia Commons

 L’usurpatore è un romanzo storico di Emanuele Rizzardi  autopubblicato nel marzo di questo anno le cui vicente di rifanno agli ultimi anni del 1200 e gli inizi del 1300 nell’allora Impero Bizantino.

L’usurpatore – Trama

L'usurpatore Copertina flessibile – 11 marzo 2020 di Emanuele Rizzardi
L’usurpatore di Emanuele Rizzardi
Acquista su
Amazon

Gli ultimi anni del ‘200 sono durissimi per il già provato Impero Bizantino, recentemente ricostituitosi a Costantinopoli, sotto la spregiudicata e agguerrita famiglia dei Paleologi.

Quel che rimane delle ricche province d’Asia Minore è caduto nell’anarchia. Bande di razziatori turchi, avide di bottino e terre, saccheggiano ripetutamente le campagne, costringendo i cittadini dell’impero a tentare una disperata fuga verso la costa o ad arroccarsi dietro alle mura di antiche e solide fortezze.

Nel frattempo Karman Bey, signore musulmano di Mileto, aumenta il suo potere a dismisura e raduna un esercito abbastanza grande da convincere la corte di Costantinopoli a rispondere con ogni mezzo a sua disposizione. Il sogno turco di conquistare la “regina delle città” sembra poter diventare una triste realtà.

Il Basileus Andronico II ripone le sue speranze nel giovane nipote Alessio Filantropeno, incaricandolo di porre definitivamente fine alla pressione nemica e conservare quanto rimasto, prima che sia troppo tardi. Alessio, euforico all’idea di mettere in mostra le proprie qualità come comandante militare, scoprirà che gli intrighi, i giochi di potere e la guerra hanno sempre un prezzo da pagare, e le sue illusioni giovanili andranno incontro ad una realtà amara.

2 commenti

  1. Mi ispira un sacco come romanzo, il. Genere storico mi ha sempre incantata parecchio anche se lo leggo poco

    1. Author

      anche a me il genere storico attira molto, però vorrei anche avere il tempo di leggere tutto xD

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.