una mamma per amica gilmore girls

La complicità tra genitori e figli non è sempre cosa facile. È un rapporto che spesso mette distanza; l’adulto che dà ordini non è mai ben accetto, e il ragazzino che crede di sapere già cosa sia la vita può essere irritante. Tuttavia non è questo che accade a Lorelai e Rory Gilmore, madre e figlia amiche per la pelle.

Non vi siete mai domandati che cosa significhi avere “Una mamma per amica“? Proveremo a scoprirlo in questo articolo.

La luce nelle avversità

Una Mamma per Amica + di Nuovo Insieme - Serie Completa (44 Dvd) di Lesli Linka Glatter
Una Mamma per Amica + di Nuovo Insieme – Serie Completa (44 Dvd) di Lesli Linka Glatter
Acquista su
AmazonMondadoriFeltrinelliIBS

La vita della giovane mamma single Lorelai Gilmore è costellata di caffè, bevuto a ogni ora del giorno e della notte, e di classici intramontabili del cinema visti insieme a sua figlia, tra pizza e coperte.

Nessuno, osservando il suo sorriso, potrebbe mai dedurre i problemi che ha dovuto superare; né, ascoltando le sue frizzanti battute, si potrebbe ipotizzare quanto sia stato difficile per lei crearsi un posticino in quell’angolino di mondo che è Stars Hollow.

Chiusi i ponti con i suoi genitori, prese le distanze con il suo ragazzo, Lorelai fa di Rory il fulcro della sua vita, la luce che illumina le sue avversità. È per lei che riesce ad affrontare i cambiamenti, è per lei che alla fine decide di prendere il diploma e riesce a sognare, grazie anche al supporto positivo di Sookie, di aprire un piccolo hotel.

Dunque, la nostra Lorelai diventa emblema indiscusso di emancipazione. Una ragazza e poi una donna che prende in mano la sua vita; sceglie di andare oltre le convenzioni e diventa la migliore amica di sua figlia.

Bizzarre stelle

Immaginate. È mattino, il sole splende e fa scintillare la neve sul marciapiede; ci fermiamo a prendere un caffè bollente da Luke e salutiamo Kirk intento a discutere con Miss Patty, davanti al suo salone da ballo. Sorridiamo alla scena di Taylor che dirige i lavori per la festa cittadina che si terrà nel weekend. Ci stringiamo nel cappotto davanti a Lane che battibecca con sua madre e affianchiamo Michel che sta andando al lavoro. La vita non è mai stata più bella a Stars Hollow.

La piccola cittadina immaginaria del Connecticut, è l’immagine classica della vita di provincia. I suoi personaggi unici e bizzarri, e la familiarità con cui tutti si conoscono da sempre, sono una coccola calda che scioglie anche l’umore più nero.

È una realtà spinta ai limiti, un frullato di stereotipi e pettegolezzi sottolineati più e più volte per diventare originali e divertenti.  Lo potremmo considerare l’esempio che anche nelle pieghe della vita quotidiana si può trovare un frammento di straordinaria fantasia.Una mamma per amica Alexis Bledel and Lauren Graham in Gilmore Girls

Il miele dell’amore

Nella vita della giovane Rory non mancano i pretendenti. I suoi amori adolescenziali seguono un clichè vecchio come il mondo: la brava ragazza che si innamora di giovani ribelli. Dean, il premuroso dalle vedute un po’ ristrette. Jess, il genio che infrange le regole. Tristan, e i suoi baci rubati. E infine Logan che, devo confessarlo, non mi è mai piaciuto, con il suo carattere sfacciato.

Insomma, un piccolo universo di amori e delusioni che ruota intorno a Rory, della quale ammiravo il comportamento sempre un po’ distaccato e obiettivo. Non faceva di loro il centro del suo mondo e non rinunciava ai suoi impegni per passare il tempo con loro.

Riguardo a Lorelai invece… tutti sapevamo come sarebbe andata a finire, fin dai primi minuti del primo episodio, che vede quest’ultima scherzare con Luke mentre lui le versa il caffè. Era chiaro che sarebbero finiti insieme, ma i produttori hanno astutamente scelto di lasciarci cuocere a fuoco lento prima di vederli finalmente esprimere i loro sentimenti.

L’importanza della complicità

una mamma per amica lorelay rory gilmoreLe nostre protagoniste non hanno bisogno di avere dei segreti, non lasciano che lunghi silenzi di cose non dette si depositino tra loro, creando quella distanza che troppo spesso spezza i legami familiari.

Lorelai ha scelto la complicità e Rory ha scelto di non usare l’adolescenza come pretesto per chiudersi nel suo cosmo interiore. La figlia, con pazienza, ha supportato la madre; la madre, con semplicità, si è confidata con lei, le ha dimostrato fin da subito quanto fosse importante il dialogo e quanto il mondo potesse essere un buon posto se affrontato insieme. E così hanno riso, scherzato, litigato, pianto e sono state l’una il porto sicuro per l’altra.

Dovremmo ricordare sempre il loro rapporto fuori dal comune. Dovremmo tenere presente che tutti i genitori sono umani, che possono sbagliare, e per questo non dobbiamo giudicarli o rinfacciargli le loro scelte, ma dargli il nostro sostegno sempre. E un giorno, quando anche noi saremo genitori, potremo provare a essere davvero noi stessi con i nostri figli; dividere con loro la vita nella sincerità, ci ripagherà con un legame vero che durerà per sempre.

Di nuovo insieme

Dopo anni dall’ultimo episodio della settima stagione di Una mamma per amica, i produttori sono riusciti a riunire il cast per creare una miniserie di quattro episodi, uno per ogni stagione dell’anno. Rory adesso è una giovane donna di 32 anni che si trova in un periodo di stallo, mentre Lorelai si è ormai adagiata nella sua vita di coppia con Luke.

Hanno entrambe bisogno di nuovi stimoli, di una nuova spinta. Adesso Rory è un’adulta e non vi è più traccia in lei dell’innocenza dell’adolescenza; è ora arrivato il momento di commettere errori, di crogiolarsi nell’incertezza e di percorrere una nuova folle strada: quella della scrittura.

Lorelai è costretta a venire a patti con quel passato che per molto tempo l’ha fatta soffrire; è ora di lasciarlo andare, indossare il velo e sposare Luke.

In un piacevole ritorno a Stars Hollow, con tutte le sue stranezze e i suoi eccentrici personaggi, vediamo ancora una volta le ragazze Gilmore affrontare la vita, in un finale che non è un finale. Perché, come hanno sottolineato i produttori stessi, non si potrà mai chiudere il rapporto tra una mamma e una figlia.

D’oro come le foglie d’autunno

Nato nel 2000, Una mamma per amica non poteva non finire nella nostra lista di Old but Gold. È una piccola gemma televisiva da rivedere per allontanare la tristezza, mitigare lo sconforto e non dimenticare mai che dopo ogni tempesta spunterà di nuovo il sole. Viviamo il presente come solo Lorelai sa fare; come Rory, ponderiamo con diligenza ogni decisione; e impariamo da Luke a non nascondere mai il nostro carattere, anche se un po’ burbero!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.