gish website

Inizialmente conosciuta con l’acronimo GISHWHES – Greatest International Scavenger Hunt the World Has Ever Seen e ribattezzata poi con il più breve GISH, La Caccia al Tesoro Internazionale Migliore che il Mondo Abbia Mai Visto è una delle initiative di beneficenza più innovative e inclusive al mondo e quest’anno, il decimo dalla sua creazione, si adatta anch’essa alle circostanze che ci hanno costretti tutti al chiuso delle nostre dimore con una mini-caccia che si terrà nel primo fine settimana del prossimo Marzo.

gish logo
© GISH

Cos’è GISH?

La descrizione ufficiale di GISH, che potete trovare sul sito ne parla così (tradotto):

Un’esperienza da Guinness World Record concepita per tirare fuori il lato bizzarro, creativo e avventuroso delle persone e fare del bene allo stesso tempo. GISH combina creatività, arte, divertimento, avventura, enigmi, cosplay, pensiero fuori dagli schemi e generosità per un’avventura di una settimana diversa da qualsiasi altra che vede i giocatori competere verso la vittoria e fare una differenza nel mondo che li circonda!

Si tratta di un evento, dunque, che vuole unire il divertimento alla solidarietà e che cerca di farlo in modi poco convenzionali. Ma come è nata questa iniziativa?

L’origine di GISH

La caccia al tesoro nasce inizialmente dalla richiesta di un publicista del team di Supernatural per Misha Collins di creare un’iniziativa per convincere il pubblico a votare per la serie CW ai People’s Choice Awards del 2010. Misha Collins, che interpretava l’angelo Castiel nella serie, decise che il modo migliore per fare ciò era promettere agli spettatori che avrebbe condiviso con loro un rinoceronte se fossero riusciti nell’impresa.

misha collins event pic
© IMDb

Quando Supernatural riesce a guadagnarsi il suddetto titolo, Misha Collins, uomo di parola, fa fede alla sua promessa inviando agli spettatori che hanno aiutato la vittoria il puzzle di un rinoceronte con dietro le istruzioni per una caccia al tesoro. Quando queste istruzioni vengono onorate dai riceventi, Collins vede la cosa come un’occasione per ufficializzare la sfida e crea, nel 2011, GISHWHES.

L’idea è di connettere persone da ogni angolo della terra in squadre di gioco che combattessero amichevolmente tra loro esaudendo una lista di richieste strane ma innocue per vincere il gran premio finale. C’era, quindi, sì la promessa di un incontro tutto spesato con l’organizzatore stesso, ma la tariffa di ingresso alla gara sarebbe stata devoluta anche a diverse organizzazioni di beneficenza, unendo il più che dilettevole all’ultile e generoso.

Come funziona?

Organizzare un evento virtuale di portata mondiale complesso quanto il GISH nel 2011 sembrava quasi una missione impossibile.

Lungi da me giudicare l’organizzazione nascosta dietro le quinte, ma dall’esterno e da partecipante, il procedimento risulta semplice e senza alcun intoppo.

jensen ackles gish portrait
Jensen Ackles con un ritratto fatto di Skittles da okthnxbye per una delle sfide di GISH. ©GISH

Inizialmente organizzato nei mesi di Ottobre e Novembre e spostato in seguito ad Agosto, la caccia al tesoro prende avvio con un breve periodo di iscrizione dei partecipanti. Ogni persona interessata può mettersi a disposizione attraverso il sito ufficiale lasciando i propri dati, pagando la tariffa d’ingresso e procedendo poi alla scelta di una squadra. Se il partecipante conosce già altri giocatori e vuole fare squadra con loro, si procede quindi alla creazione del Team che può essere raggiunto attraverso un codice specifico. Se, invece, si approccia la caccia da soli, GISH procede ad unire il singolo ad una squadra tra i 9 e i 15 giocatori, tutti provenienti da diverse parti del mondo e tutti con diverse abilità e personalità.

Una volta dato il via alla caccia, si gioca attraverso il portale virtuale e nella vita reale allo stesso tempo.

GISH mette, infatti, a disposizione una lista di richieste da completare entro la fine dell’evento che donano alla squadra un certo numero di punti. Per essere sicuri che le richieste vengano esaudite, una volta completate, viene caricata sul portale dell’evento una foto o un video che rappresenta suddetta richiesta.

Alla fine dell’evento, si sommano tutti i punti e la o le squadre col punteggio maggiore vengono incoronate vincitrici. Semplice, no?

Il lato beneficenza

Oltre a dedicare la maggior parte delle tariffe d’ingresso a cause benefiche, anche alcune delle richieste della caccia al tesoro stessa hanno a che vedere con aiuti a nobili cause.

misha collins gish
© GISH

Tra le richieste, spesso si possono trovare domande in cui i partecipanti devono promettere di dedicarsi a cause benefiche che li circondano o ci sono addirittura richieste più immediate che vedono i giocatori fotografarsi ad effettuare donazioni o ad aiutare attivamente nelle proprie città e paesi.

Non si tratta, quindi, soltanto di donare una determinata somma monetaria, ma GISH vuole anche promuovere il coinvolgimento nelle comunità che ci circondano e allo stesso tempo ridurre le distanze del mondo facendoci conoscere persone nuove di ogni dove. Si tratta di un vero e proprio sviluppo della coscienza comunitaria e solidale a cui noi esseri umani già tendiamo.

Il Guinness World Record

Come abbiamo già accennato in precedenza, GISH è stata premiata con un Guinness dei Primati.

Alla sua creazione, infatti, GISH, definita una caccia al tesoro digitale, fu premiata come la Caccia al Tesoro Più Grande del Suo Genere con oltre 6000 partecipanti, una cifra significativa per un evento digitale nel 2011. L’anno successivo ruppe nuovamente il proprio record raggiungendo gli oltre 14000 partecipanti e l’ultima edizione per cui si conoscono i numeri, quella del 2016, ha raggiunto poi i 55000 partecipanti. Un netto esempio di crescita e coinvolgimento inarrestabili.

misha collins gish gishwhes
Misha Collins indossa un kilt in un castello della Scozia, una delle destinazioni del premio di GISH. ©GISH

Ma quello per Caccia al Tesoro Più Grande del Suo Genere non è l’unico record di cui GISH si può vantare.

Nel 2012, il secondo anno della sua esistenza, GISH si guadagnò il titolo per Maggior Numero di Promesse di Completare un Azione Generosa al mondo. Poi, nel 2013, dette vita alla Raccolta di Fotografie di Abbracci Più Grande di Internet. Il titolo di Catena di Spille Da Balia Più Lunga al Mondo se lo guadagnò nel 2014 con una catena di 1802 metri e nello stesso anno accolse anche Il Più Grande Gruppo di Persone Vestite da Cameriere Francesi con 695 partecipanti e Il Maggior Numero di Persone in una Competizione di Decorazione di Cappelli, nonchè La Catena Umana di Persone Più Lunga al Mondo ad Aver Attraversato un Hula Hoop.

Si tratta di una serie di titoli d’onore di cui nessuno avrebbe mai immaginato l’esistenza, ma anche di alcuni degli esempi delle richieste che GISH ha avanzato a chi fosse tanto coraggioso da partecipare.

E oggi?

Ma perchè parlarne oggi?

gishwhes first logo
Il primo logo di GISH, allora ancora chiamata GISHWHES. ©GISH

In questo strano clima mondiale dovuto all’epidemia da Covid-19, un evento di puro divertimento e spasso come GISH sembra tanto necessario quanto impossibile partecipare se si considerano le restrizione a cui bene o male un po’ tutti, nei vari continenti, si trovano a sottostare.

Misha Collins deve averla pensata allo stesso modo perchè all’inizio del mese ha annunciato l’organizzazione di una mini-caccia al tesoro che potesse coinvolgere tutti quelli interessati a partecipare anche dal piccolo della propria dimora.

Ed ecco allora che nasce la WIZARDS & WEIRDOS PLAY-AT-HOME MINI HUNT, una piccola caccia al tesoro targata GISH della durata di un fine settimana che può essere completata totalmente dalla sicurezza della propria casa. Oltre a questa piccola differenza, lo svolgimento dell’evento sarà lo stesso con la sua lista di richieste, le sue squadre di 9-15 partecipanti, la tariffa di ingresso e premi per tre squadre vincitrici.

Le date

L’evento si terrà il prossimo Marzo, i giorni 6 e 7 del mese e le iscrizioni sono aperte ancora per altri 5 giorni.

gish 2021
©GISH

Come evento internazionale in cui ci si ritrova affiancati da giocatori di ogni dove, è necessaria una certa conoscenza dell’inglese per assicurarsi la comunicazione con i propri compagni di squadra, ma è sicuramente un’occasione magnifica per ampliare questa vita strana che ci siamo ritrovati a vivere a causa delle recenti circostanze mondiali.

Se volete portare un po’ di positività, non solo nella vostra vita ma anche in quella di altri meno fortunati, non esitate a partecipare e preparatevi ad un fine settimana di ilarità e divertimento senza fine!

BUON GISH A TUTTI!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.