alice chimera il giorno dopo il lieto fine la bella addormentata nel bosco

Proseguiamo il nostro viaggio nella raccolta di finali rovinati da Alice Chimera con Il giorno dopo il lieto fine attraverso la fiaba de La Bella Addormentata nel Bosco. Anche qui dopo il lieto evento vediamo come la vita familiare che aspetta la coppia regale dovrà scontrarsi con la ricomparsa di uno strano personaggio.

La bella addormenta nel bosco – Il giorno dopo il lieto fine – Trama

il giorno dopo il lieto fine alice chimera
Il giorno dopo il lieto fine di Alice Chimera
Acquista su
AmazonMondadoriFeltrinelliIBSLibraccio

Aurora e Filippo sono pronti a trasferirsi nel castello che il re Uberto ha fatto costruire per loro. Tuttavia una volta giunti a destinazione scoprono che il palazzo è già occupato da Otto, il fratello minore del principe. E né lui, né la sua compagna sembrano ben disposti verso la nuova coppia.

Recensione

La storia di Aurora è forse quella che svela il finale più inatteso.  Se forse molti conoscono la storia originale dove, si sa, il principe non si rivela poi un così bravo ragazzo, nessuno si sarebbe aspettato la comparsa di un personaggio come quello di Otto, il fantomatico fratello di Filippo.

Otto è viziato, arrogante e prepotente e non è certo da meno Donna Franziska la sua compagna. I due saranno una vera spina nel fianco della coppia regale.

Né Aurora, né Filippo saranno in grado di gestire questa complessa situazione familiare, tanto che ogni loro tentativo di liberarsi del fratello, anche richiedendo l’aiuto del padre, non avrà riscontro.

Questioni di Famiglia

La fiaba diventa quindi vettore di una storia di contrasto familiare. È palesemente chiaro che il tema principale sia il contrasto fra i due fratelli, uno estremamente viziato e l’altro costretto a prendere sulle sue spalle tutti gli oneri che comporta l’essere erede al trono. Ed è chiaro, inoltre, che sebbene Otto desideri il ruolo di Filippo nemmeno sarebbe in grado di gestirlo proprio a causa del suo carattere burbero e rude, ma soprattutto crudele.

Aurora, qui, diventa una vittima inconsapevole degli eventi che  si trova incastrata in questioni che non avrebbero dovuto avere nulla a che fare con lei e alle quale non può rispondere. Risulta quasi un personaggio passivo e nell’unico momento in cui riesce veramente a reagire, sceglie, se così vogliamo dire, di opporsi a una situazione che non le è congeniale il tutto si rivolta contro di lei.

Fra tutte le storie analizzate in questo volume, quella de La Bella addormentata nel bosco è  quella che vede la sua protagonista come meno protagonista degli eventi. E forse un po’, a dirla tutta, ce ne dispiace.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.