Oggi vi parlo di un romanzo interessante quanto emblematico di genere fantascientifico, Il sogno di Nova, edito da Saggese Editori. Dopo varie pubblicazioni non soltanto in Italia, ma anche in Giappone, Nova è il terzo romanzo dell’autore freelance e pubblicista italiano Massimo Valentini. Per mezzo di nuove armi e attrezzature di sua invenzione l’autore è riuscito a dare una personale visione in chiave fantascientifica e sociologica della vita nel futuro. Ispirandosi ad autori come Simak e Bradbury, senza trascurare la tendenza distopica tipica altri big del genere quali Dick e Gibson.

Il sogno di Nova – Trama

Il sogno di Nova di Massimo Valentini

Il sogno di Nova di Massimo Valentini
Acquista su
AmazonMondadoriFeltrinelliIBS

Anno 2446 d.C. Sotto la pioggia scrosciante di un mondo oscuro, dominato dalla robotica e dall’unione tra la carne degli esseri umani e il silicio dei computer, essere interi è un vero e proprio stigma e tutti sfoggiano il proprio status di persone potenziate da arti meccanici e organi artificiali. In questa società ipertecnologica e artefatta esiste, però, una donna diversa sia dalle macchine che dagli esseri umani. Preziosa per alcuni e pericolosa per altri, Nova è inseguita da individui spietati che cercano di ucciderla, di coglierne il segreto, e da altri che tentano di salvarla.

Nella corsa per sfuggire a un mondo ostile che non riconosce, interroga se stessa sul confine tra ciò che è umano e ciò che non lo è, tra chi è in grado di provare vere emozioni e chi di riprodurne una squallida imitazione. Solo quando un nuovo sentimento sboccia nel suo cuore, la ragazza conoscerà il segreto fatto di “femminilità e fuoco”, che la porterà a scelte radicali pur di veder trionfare il suo sogno radioso sull’oscurità delle macchine.

Recensione

Per un’amante del genere come me è stato un piacere leggere questo romanzo dai profondi significati. Nova è delineato da una trama ben articolata e scritto in maniera elegante e scorrevole. Scopriamo una storia originale e commovente ambientata in un mondo futuristico, freddo e permeato dalla sete di profitto, non molto distante dal nostro. La struttura del World-building è ben congeniata, ogni capitolo mostra gli eventi dove primeggia la ricerca di Nova, una donna creata per mezzo della supremazia tecnologica del più grande genio della robotica.

il sogno di novaOvunque vige il primato della artificialità sulla vita biologica. Gli umani anche se potenziati cercano il proprio senso in un mondo dove i valori morali sembrano quasi scomparsi. Non manca assolutamente la caratterizzazione psicologica dei personaggi e le loro tendenze emotive che li rendono pieni di sfaccettature. La storia inoltre, si basa anche sul pregiudizio, dettato dalla tendenza del protagonista maschile a non accettare la vita artificiale. Da un certo punto di vista riviviamo la paura del diverso, la paura dell’essere che innaturalmente viene creato dall’ego dell’uomo, che si erge a creatore quando invece è soltanto preda dei propri istinti primordiali.

Protagonisti

Nova è sicuramente il perno principale attorno a cui ruota l’intera vicenda, come si evince dal titolo del romanzo, diversa da ogni altro essere biologico e non, creata o nata? Questo è il dilemma. Ricercata da ogni parte per la sua singolarità, mentre lei stessa cerca la verità insita alla base della sua vera essenza, qual è il suo scopo o meglio il suo sogno?

Maximilian Stern un uomo intero, senza parti biomeccaniche che lo rende a sua volta una rarità in questo mondo ipertecnologico. Tormentato dai fantasmi del suo passato è un esule in un  disumanizzato, tanto da aver rifiutato persino la paternità del genio indiscusso della tecnologia che ha contribuito a creare il loro mondo.

In conclusione

Ho notato dei parallelismi con i racconti di Asimov riguardo le tre leggi della robotica, ma soprattutto con i film da essi ispirati quali Io Robot con Will Smith e L’uomo Bicentenario con il compianto Robin Williams.

Tuttavia Il Sogno di Nova è assolutamente innovativo e ci riporta delle emozioni sopite che potranno sensibilizzare ogni lettore, indipendentemente dall’età e dal sesso. Il centro di tutto resta la sacralità della vita e dal più sincero dei sentimenti: l’amore. Cosa che ci rende tutti migliori, umani e sinceramente vivi. Una bella prova di Valentini che ci ha regalato una storia senza tempo.

Autore


Scopri di più da Vampire's Tears

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.