il ballo della luna blu evidenza

Il ballo della Luna Blu è un racconto breve di Anita Borriello disponibile in versione digitale su Amazon. Il racconto si scioglie nella magica notte della luna blu quando le energie che avvolgono questo mondo sono più forti.

Il Ballo della Luna Blu – Trama

il ballo della luna blu anita borriello
Il Ballo della Luna Blu di Anita Borriello
Acquista su
Amazon Anita Borriello

Chiara è stata lasciata da poco dal suo ragazzo e decide di trascorrere la serata con la sua migliore amica per dimenticare le pene d’amore. Non sa che in quella notte di luna blu, quando la magia è più potente, la sua vita cambierà per sempre.

Recensione

Si potrebbe definire Il ballo della Luna Blu quasi un esercizio di scrittura. Il racconto non ha molte pretese, tuttavia resta semplice e lineare e risulta una lettura piacevole per chi ha poco tempo e vuole dedicarsi a qualcosa di godibile. La protagonista, Chiara, è un’adolescente come tante  che deve affrontare la sua prima vera delusione d’amore e che ha deciso di farlo chiudendosi a riccio dentro sé stessa. La sua vita, però cambierà molto presto grazie all’incontro con il magico che la spingerà a guardare nuovamente dentro sé stessa, a riscoprire i suoi sogni e la propria personalità.

C’era una volta Jane Austen

A quanti di voi lettori piacerebbe incontrare autori del passato le cui opere hanno contribuito alla vostra formazione? Questa è l’opportunità che Elisa offre a Chiara durante la sera del ballo della luna blu. E la scelta di Chiara ricade su Jane Austen. La Austen è sicuramente una di quelle autrici il cui nome non  è nuovo a chi frequenta questo portale, e in generale a chiunque abbia un minimo di conoscenza letteraria. Che abbiate letto o meno le sue opere non si può negare la sua grande inflienza all’interno della narrativa inglese di stampo neoclassico e, nello specifico, dei temi del femminile.

Protagoniste indiscusse della Austen sono infatti le donne. Donne con le quali la Austen stessa si confrontava e parte della società a cui essa stessa apparteneva. Donne con i loro pregi e difetti che si muovono all’interno di quel mondo cercando il proprio posto e affermando la propria identità. Così come Chiara.

La Austen è inoltre una delle prime donne ad affermare sé stessa come individuo in grado di dipendere solo e solamente da sé stessa. In una società dove il solo dovere della donna è quello di trovare un buon partito, accasarsi e consentire all’uomo al suo fianco di provvedere a lei Jane decide di vivere solo ed esclusivamente della propria penna. La potremmo dunque definire una sorta di femminista ante-litteram e quindi non ci sorprende come sia poi col passare del tempo diventata lo stendardo di molte generazioni.

Donna strega il balllo della luna blu

Image by saving up for a new camera 📸 i will be glad to donate💲 from Pixabay

Ma come influirà la scelta di Chiara su tutto questo? La risposta  o non risposta è spoiler, ma la verità è che si potrebbe perfino immaginare un seguito a questo racconto con le relative conseguenze delle azioni descritte e non descritte della nostra protagonista.

La luna blu, Anita e l’esoterismo

Quando parlai di Brûlant (che dovrei rileggere e magari recuperare) dissi una cosa importante riguardo alla sua autrice: che ben conosce il tema esoterico e sa come trattarlo. Seppure abbiamo inserito questo racconto all’interno del fantasy, la notte di Luna Blu si riferisce in realtà a un evento reale che per chi tratta e conosce temi esoterici ha un profondo significato.

Appelliamo con il nome di Luna Blu quella che è la seconda luna piena all’interno di un mese. Seppure si tratta di un evento raro, può capitare, infatti, che un mese contenga non una, ma ben due lune piene dato che il ciclo lunare ha una durata di ventotto giorni e non trenta. Questa luna, come è spiegato anche all’interno del racconto, fa si che le energie che popolano il nostro mondo siano più forti. Definita Luna Pazza o Luna Magica o ancora Tredicesima Luna è particolarmente propizia ai rituali e alla divinazione.

È interessante, ribadisco, come l’elemento esoterico prenda il suo spazio nei racconti di Anita. Un po’ perché ha la capacità di spingere un lettore più curioso ad indagare.

Di Anita, come detto, ho letto altri libri e credo ne leggerò ancora perché mi piace molto il suo stile e questo suo modo di inserire l’esoterico all’interno della trama. Così attento e accurato. Si percepisce come si abbia a che fare con una persona che ben conosce i temi che tratta e questo può essere solo un valore aggiunto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.