venom la furia di carnage evidenza

Venom – La furia di Carnage  è un film diretto da Andy Serkis. La seconda pellicola del Sony’s Spider-Man Universe che marginalmente sembra sia collegato all’MCU. Questo è il sequel di Venom (2018).

Nel cast ritorna Tom Hardy che interpreta Eddie Brock/Venom insieme a Michelle Williams, Naomie Harris, Reid Scott, Stephen Graham e Woody Harrelson nei panni del villain.

Venom – La furia di Carnage -Trama

Woody Harrelson, Tom Hardy, Naomie Harris, and Michelle Williams in Venom: Let There Be Carnage (2021)
Woody Harrelson, Tom Hardy, Naomie Harris, and Michelle Williams in Venom: Let There Be Carnage (2021) © IMDB

Il giovane Cletus Kasady osserva impotente il suo amore, Frances Barrison, venire portata via dalla casa per bambini indesiderati di St. Estes al Ravencroft Institute. Lungo la strada, lei usa i suoi poteri di urlo sonico per fuggire e attacca il giovane agente di polizia Patrick Mulligan. Venticinque anni dopo, Mulligan, ora detective, contatta Eddie Brock per parlare con Kasady, un serial killer che si rifiuta di parlare con chiunque altro. Dopo la visita, Brock è in grado di capire dove Kasady abbia nascosto il corpo delle vittime, il che gli dà un enorme impulso alla carriera. Kasady, condannato all’iniezione letale, invita Brock ad assistere alla sua esecuzione mandandogli una lettera in cui gli rivela il suo passato e degli abusi subiti da bambino da parte della sua famiglia. Kasady provoca Venom che attacca Kasady e quest’ultimo morde la mano di Brock, ingerendo una piccola parte del simbionte. L’esecuzione di Kasady fallisce quando emerge il simbionte rosso che blocca l’iniezione e scatena la sua furia.

Recensione

La prima pellicola è stata simpatica e senza tante pretese, riguardo a questo secondo episodio ho delle piccole riserve. Il rapporto tra il protagonista Eddie Brock e il suo simbionte è simpatico in fin dei conti, come nello stile marvel però, spesso si tende a dare molto spazio a una forzata dose di comicità che alla psicologia dei personaggi.

La storia corre veloce, troppo veloce a discapito di un’analisi più profonda dei personaggi e delle loro evoluzioni. Anche se ci troviamo di fronte alla storia di un poco veritiero eroe, anzi più un antieroe, lo sviluppo della trama è poco articolata e non di grande impatto emotivo. Si riscontrano dei buchi di trama, o meglio dei dettagli che vengono accennati e poi abbandonati subito, senza minimamente motivare il perché gli eventi si sviluppino in un certo modo, con evidente insorgenza di varie sotto trame, lanciate a posta per venire, forse, approfondite in pellicole successive.

Venom - La furia di Carnage (2021)
Venom – La furia di Carnage (2021) © IMDB

La nota positiva è che gli effetti speciali sono seriamente buoni, come anche la colonna sonora e la direzione della fotografia.

Protagonisti

Eddie Brock/Venom interpretato da Tom Hardy (Il ritorno cavaliere oscuro- il ritorno) ha dato una buona interpretazione. Da una parte ci mostra un essere umano che cerca di sbarcare il lunario, mettere in riga la propria incasinata vita. Una persona un pò egocentrica, che bada ai fatti suoi insomma, non particolarmente eroico.

Dall’altra parte c’è l’alieno, il simbionte. Venom è sfrontato e famelico, per nulla cattivo come dovrebbe essere, ma desideroso di punire i malvagi. Ma funziona questa cosa? La mia risposta è un “Ni”.

I due esseri non sono esattamente come lo yin e lo yang, ma complementari l’uno dell’altro sicuramente. Amore e odio imperversa nel loro rapporto, regalandoci qualche risata e spingendoci a pensare: e se anche noi avessimo un’anima gemella come Venom, che cosa faremmo? Entreremmo in conflitto con essa o ci renderebbe più forti e completi?

Il villain di questo film è il serial killer Cletus Kasady interpretato da Woody Harrelson (Hunger games). Egli diventa l’ospite di Carnage, un caotico discendente di Venom. Sebbene l’attore abbia fatto come sempre un ottimo lavoro, il personaggio resta comunque banale e di poco spessore. Appare come il solito psicopatico assassino, vittima di abusi. Il tutto si basa su tanti combattimenti ed effetti speciali ma poca sostanza.

In definitiva

La critica sembra aver accettato sufficientemente questa nuova pellicola e con essa si dovrebbe palesare un collegamento tra Venom e i nuovi film della Marvel, soprattutto mettendolo in chiara correlazione con Spiderman. Questo sarebbe interessante da vedere senza dubbio, ma se dipendesse da me, questo ciclo di film su Venom potrebbe anche arrestarsi con questo secondo episodio. Staremo a vedere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.