Poster evidenzaTeri Hatcher, Dana Delany, Felicity Huffman, Marcia Cross, and Eva Longoria in Desperate Housewives (2004)

Nella calda e accogliente Wisteria Lane è un giorno di buon vicinato come tanti. I mariti raccolgono la posta sullo zerbino e le mogli preparano la colazione. Nessuno sospetta dei segreti che si celano nell’ombra; segreti che hanno a che fare con il misterioso suicidio di Mary Alice Young.

Benvenuti nelle atmosfere frizzanti e dispettose di Desperate Housewives.

Amiche per la pelle

Lynette e Tom Scavo sono sempre impegnati con la loro vita frenetica, faticando a trovare l’equilibrio tra figli e lavoro. Le giornate della modella Gabrielle si stanno facendo noiose accanto a suo marito Carlos Solis, sempre in giro per affari. Bree Van De Kamp è occupata a mostrare al mondo la miglior immagine della sua famiglia, ignorando i problemi dei figli. Susan Mayer sta affrontando le difficoltà di un divorzio.

Teri Hatcher, Felicity Huffman, Marcia Cross, and Eva Longoria in Desperate Housewives (2004)
Teri Hatcher, Felicity Huffman, Marcia Cross, and Eva Longoria in Desperate Housewives (2004) © IMDB

Eppure, nonostante le fratture che minacciano i loro piccoli mondi, c’è sempre il poker insieme, con un bel calice di vino da contorno. Il momento perfetto per confrontarsi, chiedere consiglio alle amiche e sostenersi.

Ma con il suicidio di Mary Alice, colei che le ha unite in quella profonda amicizia, si apre un baratro di congetture, problematiche familiari e pesi interiori. È da quel momento in poi che le loro vite prenderanno sfumature oscure. Il passato verrà a bussare alla porta e il futuro diventerà incerto.

Tra litigi, incomprensioni, tradimenti e nuovi misteriosi arrivi a Wisteria Lane, le quattro amiche dovranno mantenere un segreto che rischierà di spezzarle per sempre.

Vita di provincia

È l’ottobre del 2004 quando esce la prima puntata di Desperate Housewives. Tra lavoro e vita familiare che contornano l’esistenza provinciale delle protagoniste, il successo della serie non si fa attendere. Quando la routine si fa noiosa, spettegolare sul vicinato diventa uno dei passatempi preferiti di molte persone. E così, promettendo intrighi e sotterfugi, Desperate Housewives ha fatto breccia nell’immaginario collettivo.

Nei benestanti quartieri di provincia, sono molte le regole di buon vicinato da rispettare, ma ognuno di noi, più di una volta, ha desiderato poter infrangere la sottile linea di gentilezza che separa ciò che diciamo da ciò che pensiamo in realtà. Il lieve equilibrio che ci tiene legati agli altri può essere spezzato molto facilmente, come ci dimostra Desperate Housewives.

Eppure, sono proprio i vicini di casa i primi di cui abbiamo bisogno quando arrivano i problemi. Sono i primi a cui chiedere aiuto, i primi che chiameranno la polizia in caso di necessità, i primi a portata di mano per salvarci la vita.

Perciò non createvi fuoco intorno. Porgete sempre il vostro sorriso più gentile e sperate che un giorno, all’occorrenza, loro sappiano mantenere il segreto.

A cosa servono i mariti?

Marcia Cross in Desperate Housewives (2004) © IMDB

Spinti dall’amicizia che lega le loro mogli, Carlos Solis, Tom Scavo e Mike Delfino diventano inevitabilmente amici. All’interno del telefilm divengono tre personaggi di rilievo, affiancati da Orson Hodge, secondo marito di Bree Van De Kamp.

Carlos: forte e deciso. Tom: padre attento e marito caparbio. Mike: buono, sensibile e coraggioso. E Orson: elegante e scaltro. Ma a cosa servono queste figure all’interno del telefilm? Quale ruolo ricoprono davvero? Spalle sicure delle loro mogli, qualche volta sono fonte di delusione, angosce e problemi.

Si contrappongono molto bene alla loro dolce metà e offrono un nuovo punto di vista. Spesso aiutano a sottolineare i difetti del matrimonio, le difficoltà della vita di coppia e di tutte quelle situazioni che vanno a insinuarsi tra marito e moglie, minacciando il loro legame. Gli alti e bassi che si ritrovano ad affrontare li conducono su strade diverse, per poi spingerli a ritrovarsi.

La saggezza dei più anziani

Karen McCluskey (interpretata da Kathryn Joosten, morta nel 2012) e Roy Bender (interpretato da Orson Bean, morto nel 2020) rappresentano una delle coppie più anziane del telefilm. Presi spesso come punto di riferimento, offrono i loro consigli sulla base dell’esperienza di una vita intera. Nella monotonia della pensione, amano spettegolare e indagare le vite dei loro vicini di casa.

Eva Longoria in Desperate Housewives (2004)
Eva Longoria in Desperate Housewives (2004) © IMDB

Le loro figure un po’ arcigne ma di buon cuore, sono l’opposto della bisbetica e ficcanaso Martha Huber e della sorella, pazza e astuta, Felicia Tilman. Saranno in parte loro a movimentare la serie, creando sottotrame intriganti che catturano l’attenzione del pubblico.

Come nel caso di Roy e Karen, spesso l’età avanzata è portatrice di saggezza, ma qualche volta, spinta dalla disperazione, è messaggera di pazzia, come nel caso della folle Felicia.

Come superare le crisi

Quando la vita scorre per il verso giusto, la noia può rivelarsi cattiva consigliera. È questo che accade a Gabrielle Solis, che arriverà alla distruzione del suo matrimonio, prima di riuscire a capire davvero quello che di importante c’è nella sua vita e tornare sui suoi passi.

Per Bree, il punto di rottura sarà l’alcol. Spinta ad alzare la bottiglia dalla solitudine, dovrà toccare il fondo prima di riuscire a riprendere in mano il suo destino. Crogiolarsi nella sconfitta è fin troppo facile; è salire la montagna della rivalsa la parte più difficile.

La morte di Mike farà a pezzi il cuore di Susan, che dovrà imparare a gestire la rabbia e canalizzarla verso sentimenti nuovi, per prepararsi a crescere il figlio da sola. E Lynette dovrà fare i conti con il cancro, mostro invisibile che consumerà quasi tutte le sue energie, ma grazie al quale scoprirà quanto può essere forte.

Cosa insegna questo telefilm? Tra dispetti divertenti, amicizie pericolose e dinamiche familiari un po’ contorte, Desperate Housewives insegna a non arrendersi mai davanti alle difficoltà. Traendo forza dagli amici che abbiamo intorno, possiamo superare qualsiasi ostacolo. Affidandoci alla persona con cui abbiamo scelto di dividere la vita, possiamo trovare il coraggio di essere migliori e lasciarci alle spalle i problemi.

Per questo, Desperate Housewives entra a far parte della rubrica Old But Gold. È bene sospettare dei vicini, ma forse conoscerli meglio può rivelarsi il primo passo di un’amicizia che durerà tutta la vita.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.