Big fish & Begonia

Sebbene sia un film solo del 2016, Big fish & Begonia è sicuramente fra quei prodotti che è passato in modo abbastanza inosservato e sicuramente non ha avuto il successo che meritava.

Il film trae in parte ispirazione dal testo del filosofo Zhuāngzǐ che prende il nome dal suo stesso autore e alcune leggende cinesi.

Big fish & Begonia – Trama

big fish & begonia poster
Big fish & Begonia poster © https://www.shoutfactory.com/

Al di sotto del mare esiste un universo i cui abitanti si occupano di proteggere le anime degli esseri umani e amministrare la natura del loro mondo attraverso poteri legati ai quattro elementi acqua, aria, terra e fuoco. Qui, insieme alla sua famiglia, vive Chun che, compiuti i sedici anni, secondo le leggi del suo popolo deve superare un rito di passaggio.

Recensione

Come per Stanotte sfilano cento Fantasmi, anche nel caso di Big fish & Begonia devo ammettere la mia ignoranza riguardo la materia principale, ovvero la cultura cinese.

Tuttavia, anche non essendo a conoscenza delle sue origini e delle sue radici, non si può certo negare il valore, anche solo artistico, di questo film.

Un mondo fra i mondi

Il mondo in cui si svolge l’intera vicenda non è né quello umano, né quello del divino. Piuttosto possiamo parlare di qualcosa che si trova a metà strada fra l’uno e l’altro e dove queste creature, che sì, sembrano umane ma in realtà non lo sono, dimorano.

Big fish & Begonia - La leggenda sull'origine degli uomini
Big fish & Begonia – La leggenda sull’origine degli uomini © https://www.shoutfactory.com/

Che li si chiami spiriti, demoni o anche semplicemente guardiani, questi esseri dominano gli elementi e attraverso essi fanno sì che la vita degli uomini sia più serena anche se questi non possono rendersi conto del loro operato.

D’altra parte essi non si occupano solo delle forze della natura, ma anche delle anime degli esseri umani una volta che esse lasciano la vita.

Secondo una leggenda, infatti, la vita dell’uomo è nata nell’oceano ed è all’oceano che essi tornano una volta che essi muoiono.

Il mondo degli uomini è pericoloso

Al compimento del sedicesimo anno di età gli abitanti di questo mondo si recano nel mondo degli uomini per scoprire come funzionano i doni che essi offrono. Tuttavia devono ritornare entro il termine stabilito, poiché il mondo umano è pericoloso.

In effetti  rispetto alla realtà che conosciamo il mondo di questi guardiani è quasi idilliaco o almeno è quello che sembra  fino a quando la presenza di Kun non si rivela come una sorta di minaccia per l’ordine naturale delle cose. E sarà proprio in quel momento che Chun dovrà fare la sua scelta.

Il valore dell’amicizia e del sacrificio

Big fish & Begonia -Qiu e Chun
Big fish & Begonia – Qiu e Chun © https://www.shoutfactory.com/

La chiave motrice dell’intero film sono il senso dell’amicizia, dell’amore, ma soprattutto lo spirito di sacrificio.

Se Kun nella sua forma umana mette a rischio la sua vita per aiutare Chun, scambia metà della sua per poter salvare l’anima del primo. Con l’aiuto del suo amico Qiu, Chun dovrà occuparsi del piccolo pesce fino a quando non sarà diventato grande.

Il filo che li tiene uniti diventerà sempre più teso.  Tutti loro dovranno capire a cosa fino a dove sono disposti a spingere per coloro a cui tengono.

Un piccolo capolavoro

Big fish & Begonia è una storia molto toccante che saprà sicuramente emozionare lo spettatore. È, in effetti, un vero peccato che alla sua uscita questo film abbia avuto così poca risonanza.

Le ambientazioni, i paesaggi e alcune scene sono spettacolari tanto che sembrano dei veri quadri.

Se non lo conoscete vi consigliamo sicuramente di recuperarlo siamo più che certi che scoprirete una piccola perla.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.