Teagan Croft, Ryan Potter in Titans

Titans è una serie televisiva statunitense della Dc Comics, ideata da Akiva Goldsman, Geoff Johns e Greg Berlanti che vede come protagonisti una squadra di giovani supereroi con a capo Dick Greyson ovvero Robin. Su Netflix sono disponibili le prime tre stagioni. Il 7 dicembre 2021 la serie è stata confermata per una quarta stagione, ma la data dell’uscita ancora non è stata annunciata.

Titans – Prima stagione

La prima stagione mi ha colpita e appassionata subito. Tutti i personaggi sono ben caratterizzati ed è facile ricostruire la loro psicologia e la loro storia, come in ogni buona serie. Il genere è molto dark, anche per essere della Dc, un teen-drama che in realtà è più che adatto a un pubblico adulto che giovane viste le scene cruente e i temi trattati. A mio avviso è la migliore serie Dc fatta finora.

Il protagonista è Dick Grayson (Robin). Per chi conosce un minimo la sua storia troverà interessante che ci sia finalmente una serie incentrata su di lui. Scoprendo qualcosa del suo di più della scomparsa della sua famiglia e dell’adozione da parte di Bruce Wayne, ho apprezzato soprattutto il suo passato  oscuro e controverso.

Lo vediamo adulto e nei panni di un detective della polizia di Detroit, ma di notte continua a combattere il crimine nonostante abbia scelto di abbandonare Batman. La sua scelta è stata dettata dalla consapevolezza che in lui c’è ormai troppa violenza innescata a suo avviso, dal cavaliere Oscuro.

In uno dei suoi casi si imbatte in Rachel (Raven) una ragazza con poteri soprannaturali. Lei gli chiede aiuto dopo aver assistito all’omicidio di sua madre. Dick anche se è inizialmente riluttante segue il suo istinto e accetta di proteggerla.

Teagan Croft Courtesy da Titans of Warner Bros / Netflix
Teagan Croft Courtesy da Titans of Warner Bros / Netflix

I due fanno la conoscenza di Gar, un ragazzo capace di assumere sembianze animali, una tigre. In fine si scontrano con la misteriosa e focosa Kory, un’aliena dotata di super poteri,  una  vera guerriera forte, bellissima e determinata soprattutto senza peli sulla lingua. Mi è piaciuta molto.

Una volte unite le forze, la squadra capirà che ha un comune obbiettivo, ovvero evitare che ritorni sulla Terra un essere misterioso e malvagio chiamato Trigon. 

Tra misticismo e moltissima azione, scopriamo piano, piano i poteri e le caratteristiche di questo giovane gruppetto di eroi.

Nonostante tutte le loro differenze i quattro si uniranno ad altri tre amici di Dick con cui aveva lavorato in passato: Hank Hall (Hawk), Dawn Granger (Dove), Donna Troy ( Wonder Girl).

Ho apprezzato anche il personaggio di Jason Tood, ovvero il nuovo Robin. Testardo e sfrontato, come pochi.

Titans – Seconda stagione

Brenton Thwaites in Titans
Brenton Thwaites
in Titans Courtesy of Warner Bros / Netflix

Anche coloro che sembrano i buoni, possono nascondere in loro una grande oscurità. Dick e Rachel in questo sono molto simili. La loro più grande sfida infatti non è soltanto quella contro Trigon, ma contro il male che alberga nel loro cuore. Questo sembra il tema portante della stagione 2.

In ogni caso fare fronte comune è sempre una formula vincente per le squadre di super eroi, nessuna eccezione per i giovani Titani.

Dopo aver sconfitto Trigon, Dick porta Rachel, Gar e Jason Tood, il nuovo Robin, nella Torre dei Titans a San Francisco, mentre Kory ormai rientrata in possesso della memoria, si trasferisce a Chicago per dare la caccia ad alcuni super criminali insieme a (Wonder girl) Donna Troy.

Tra le difficoltà quotidiane e antiche ferite emotive non rimarginate, gli eroi dovranno affrontare una nuova minaccia e i Titans, della prima formazione e della nuova sono costretti a unire le forze contro il nuovo villain. Questi è Slade Wilson, uno spietato e letale mercenario noto come Deathstroke. Per la serie, non si può mai stare tranquilli.

Ho trovato avvincente anche questa seconda stagione, piena di colpi di scena, azione e suspense. Ho apprezzato la rivelazione di Batman come personaggio marginale, ma comunque importante nella vita di Dick e della squadra.

Titans – Terza stagione

Anna Diop in Titans Courtesy of Warner Bros / Netflix
Anna Diop
in Titans Courtesy of Warner Bros / Netflix

La stagione del dissenso, delle divisioni e dei sacrifici. Dopo che Jason lascia i Titans e ritorna a Gotham continuando a lavorare come Robin, scopre la posizione di Joker. Decide quindi di affrontarlo senza l’aiuto di Batman. Dick ritorna in città e si trova costretto ad affrontare un nuovo pericolo che si chiama Red Hood.

Questo misterioso nemico inizia a seminare il panico, uccidendo chiunque intralci suo cammino. Dick, con l’aiuto dei Titans, cercherà di stanarlo, ma la persona sotto il cappuccio si rivela essere qualcuno che lui non può in alcun modo toccare, manovrato da una mente più pericolosa, lo spaventapasseri: Jonathan Crane.

Anche questa terza stagione non perde mordente, piena di colpi di scena, dettagli sulla psicologia e sulle story-line dei personaggi buoni e cattivi. Promettente e che lascia immaginare che la quarta stagione sarà altrettanto interessante. Non resta che attendere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.