Stranger Things – Quarta Stagione – Volume 2

STRANGER THINGS. Vecna in STRANGER THINGS. Cr. Courtesy of Netflix © 2022

STRANGER THINGS. Vecna in STRANGER THINGS. Cr. Courtesy of Netflix © 2022

L’attesa è finita e dal primo Luglio sono disponibili su Netflix gli ultimi due lunghi episodi di Stranger Things la serie  prodotta da Shawn Levy e creato dai fratelli Duffer. Si conclude così con un finale super epico che ci lascia tutti con il fiato sospeso. Sono certa che come me tutti  fan attenderanno con ansia l’annuncio della quinta e sembra ultima stagione, ma sicuramente dovremmo aspettare un bel po’.

Stranger Things – Stagione 4 –  Parte Seconda – Trama

STRANGER THINGS. Millie Bobby Brown as Eleven in STRANGER THINGS. Cr. Tina Rowden/Netflix © 2022

La battaglia di Undici con Uno apre inavvertitamente un portale per il Sottosopra, intrappolando quest’ultimo al suo interno. Dopo aver trascorso anni nel Sottosopra, l’ambiente trasforma Uno in quello che ora conosciamo come Vecna, la creatura che terrorizza Hawkins nell’attuale linea temporale.

Joyce e Murray hanno salvato con successo Hopper dalla prigione russa, ma Undici è ancora bloccata nel laboratorio di Ruth, in Nevada, con il Dottor Brenner e il Dottor Owens.  Mike, Will, Jonathan e Argyle hanno seppellito l’agente del governo, si preparano al viaggio grazie alle coordinate trovate da Suzie, per salvare Undici.

Nel frattempo il gruppo rimasto a Hawkins: Steve, Robin ed Eddie sono riusciti a sfuggire al Sottosopra, ma Nancy è ancora bloccata lì da Vecna. Intanto Dustin, Lucas, Max ed Erica hanno scoperto come comunicare con chi si trova nel Sottosopra e si preparano ad attuare un piano finale per distruggere il nemico.

Recensione

Mi sono venuti i brividi in moltissime scene. Certo la produzione non ha badato a spese né per gli effetti visivi, ma soprattutto nella cura di una storia intricata e perfetta in ogni punto, senza lasciare alcun buco nella trama.

STRANGER THINGS. Joseph Quinn as Eddie Munson in STRANGER THINGS. Cr. Tina Rowden/Netflix © 2022
STRANGER THINGS. Joseph Quinn as Eddie Munson in STRANGER THINGS. Cr. Tina Rowden/Netflix © 2022

La colonna sonora accompagna come sempre alla perfezione tutti i momenti salienti della storia. Dobbiamo molto al personaggio di Eddie Munson, che ci ha regalato un bel po’ di metal, ma non vi svelo altro.

La lunghezza degli ultimi due episodi è ben dosata con la mole di eventi condensati nell’arco temporale di circa quattro giorni. L’intreccio è ben curato.

Ciascuno dei personaggi, davvero nessuno escluso, ci regala emozioni, tramite gesta e dialoghi per nulla privi di valore narrativo. Rafforzando le personalità e la caratterizzazione che si è giustamente evoluta dalla prima stagione a oggi.

I messaggi finali sono tanti: Credere in se stessi, credere nell’amicizia e rifugiarsi in quanto di bello abbiamo vissuto, senza focalizzarci sulla propria sofferenza. Essa è una certezza per tutti, in quanto inevitabile parte della vita, anche senza cause soprannaturali.

Infine ciò che ho apprezzato di più sono le teorie riguardo la nascita del Sottosopra perché finalmente sono state svelate. Tutto ciò che riguarda Vecna, il demogorgone e il Mind Flayer diviene una certezza assoluta.

La battaglia tra bene e male

STRANGER THINGS. Cr. Courtesy of Netflix © 2022

Come per Harry Potter e Voldemort esiste un legame indissolubile nella saga, ossia l’uno è la controparte dell’altro, così è per Undici e Vecna. Sono le due facce della stessa medaglia. Le loro potenzialità sono le stesse, ma diversi sono i lati della scacchiera su cui si sono schierati.

Undi è la nostra super eroina, ancora una volta e nonostante i piani dei suoi amici, lei è la sola che potrà fermare il generale del male, il signore del Sottosopra, ovvero colui che spalancherà i portali dell’inferno, causando la fine di Hawkins.

Ciò che più di tutto ci lascia un grande punto interrogativo è in finale di cui ovviamente non posso accennarvi nulla, ma che ci riporta tante nuove domande. Non sono rimasta letteralmente allibita perché mi aspettavo una sorta di evoluzione di questo genere, altro non dirò.

In definitiva

Gustate in pieno questa stagione 4, c’è tanto da gioire e da piangere. Tra le migliori viste finora, a mio modesto avviso. La più seguita sicuramente, tanto da aver causato il crash della piattaforma in poco tempo dal rilascio degli episodi. Quindi è sicuro che questo show abbia riportato a casa un grandissimo successo e nessuno può assolutamente negare che sia più che meritato. Do il massimo dei voti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.