The Sandman. Tom Sturridge as Dream in episode 101 of The Sandman. Cr. Liam Daniel/Netflix © 2022

The Sandman. Tom Sturridge as Dream in episode 101 of The Sandman. Cr. Liam Daniel/Netflix© 2022

La serie televisiva statunitense, The Sandman è l’ultimo successo Netflix. Creata dal geniale da Neil GaimanDavid S. Goyer e Allan Heinberg, basata sull’omonimo fumetto della DC Comics è omposta da 10 episodi.

The Sandman – Trama

The Sandman. Tom Sturridge as Dream in episode 109 of The Sandman. Cr. Laurence Cendrowicz/Netflix © 2022
The Sandman. Tom Sturridge as Dream in episode 109 of The Sandman. Cr. Laurence Cendrowicz/Netflix © 2022

Nel 1916, Morfeo, il re dei sogni e uno dei sette Eterni, viene catturato durante un rituale dal potente mago Roderick Burgess desideroso di catturare sua sorella Morte per riavere indietro il proprio figlio primogenito morto in battaglia. Dopo essere stato tenuto prigioniero per 105 anni, fugge e si pone come obiettivo di riportare l’ordine nel suo regno.

Recensione

Il personaggio di Sogno o Morfeo interpretato da Tom Sturridge, mi è piaciuto molto sia nell’aspetto sia nella caratterizzazione. Degno personaggio della Dc comics e del geniale autore pluri premiato per la sua oscurità intrinseca e il grande fascino, ha dato un nuovo slancio al modo del fantasy televisivo. L’attore mai visto in nessuna pellicola prima è stato una vera rivelazione.

Gli effetti visivi sono superbi come sempre. Ho apprezzato davvero tanto le atmosfere dark e la fotografia. La trama è coinvolgente e molto articolata in ciascuno degli episodi e le sotto trame che inizialmente sembrano non portare a nulla, invece si rivelano tutte un coerente e unico filo, conduttore alla fine.

The Sandman. Gwendoline Christie as Lucifer Morningstar in episode 104 of The Sandman. Cr. Laurence Cendrowicz/Netflix © 2022
The Sandman. Gwendoline Christie as Lucifer Morningstar in episode 104 of The Sandman. Cr. Laurence Cendrowicz/Netflix © 2022

Ho gustato le storyline di tutti i villain e del re del sogno stesso. Ben scritte e approfondite da ogni sfaccettatura. Quello che ho amato maggiormente è che non ci sia nulla di scontato. Ogni aspetto è stato affrontato in maniera molto intelligente e lo spettatore viene coinvolto senza alcuna difficoltà, episodio dopo episodio.

Altri personaggi di rilievo

Il cast è pieno di stelle che hanno recitato le loro parti in maniera molto plausibile e pregevole. Sappiamo che gli eterni sono diversi, oltre a Morfeo la famiglia è ampia: Disperazione, Desiderio, Distruzione, Morte, Delirio. Sono impersonificazioni delle più grandi forze dell’universo. Abbiamo conosciuto solo pochi di questi fratelli.

La sorella Morte con il suo candido battito d’ali ci dà

The Sandman. Kirby Howell-Baptiste as Death in episode 106 of The Sandman. Cr. Laurence Cendrowicz/Netflix © 2022
The Sandman. Kirby Howell-Baptiste as Death in episode 106 of The Sandman. Cr. Laurence Cendrowicz/Netflix © 2022

una visione dolce e delicata del trapasso, interpretata da Kirby Howell-Baptiste. Desiderio è un avversario di Sogno e con le sue cospirazioni brama ai danni del fratello. Molto interessante e ben raffigurato nel suo look pittoresco dalle fattezze trans, interpretato da Mason Alexander Park. Il Corinzio è un incubo alquanto inquietante che cerca di opporsi a Morfeo in tutti i modi, ed è interpretato da Boyd Holbrook.

Sua maestà ha due aiutanti fidati, il corvo Matthew Cable,  interpretato da Patton Oswalt, e Lucienne la bibliotecaria, interpretata da Vivienne Acheampong.

Veniamo alle stelle del cast, direttamente da Game of Thrones abbiamo due personaggi di rilievo, molto oscuri e interessanti il mago: Roderick Burgess  interpretato da Charles Dance (Tywin Lannister) e Lucifer  il principe dell’inferno in persona ha le fattezze di Gwendoline Christie (Brienne di Tarth).

Ho apprezzato molto anche la strega esorcista che mi ha ricordato un altro Costantine esorcista creato dalla stessa Dc Comics, Johanna Constantine (Jenna Coleman).

La grande rivelazione è stata John Dee, il cui interprete viene direttamente dal mondo di Harry Potter  interpretato da David Thewlis (Remus Lupin).Concludiamo con Rose Walker interpretata da Vanesu Samunyai che da alla serie un tocco di umanità e quasi normalità nel gioco dei poteri forti e del soprannaturale.

In definitiva

La serie è stata ben accolta dalla critica e sicuramente proseguirà come la acclamata serie a fumetti. Le avventure di Sogno e i suoi contrasti con il principe delle tenebre, ossia Lucifero non si concluderanno in maniera banale o scontata da quel che è stato preannunciato anche dal finale di stagione, staremo a vedere con grande interesse.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.