belva

Belva è un racconto breve di Saverio Maro disponibile in formato Kindle su Amazon.

Data la natura e gli elementi horror dello stesso lo abbiamo tenuto da parte per la stagione di Halloween così che possa prendere parte ai nostri speciali.

Belva – Trama

Belva di Saverio Maro
Belva di Saverio Maro
Acquista su
Amazon

Una cittadina è terrorizzata da fatti che non riescono a trovare una spiegazione. Un ragazzino di 11 anni è scomparso misteriosamente, mentre una strana creatura dal manto nero si aggira per le vie della città in piena notte. Francesco, un insegnante infelice e cupo della scuola media statale, nello stesso periodo ha cominciato ad avere strani incubi con protagonisti lui da piccolo, un bosco e una strana belva dagli occhi rossi.

Cosa sta accadendo realmente? Si tratta di una semplice isteria di massa, o davvero una bestia disumana sta mietendo vittime? E cosa c’entra Francesco con tutto questo?

Recensione

La premessa è che Belva è un racconto estremamente breve, forse anche troppo. Il che è un peccato perché le premesse per una buona storia ci sono tutte, ma in alcuni punti, secondo il mio modesto parere, necessitavano di essere ampliate maggiormente.

Vi è per esempio una forte componete psicologia e introspettiva che va ad analizzare alcuni personaggi chiave, come quello di Francesco, l’insegnante di storia dell’arte protagonista della vicenda.  Il suo lato umano, come quello più solitario, sono ben delineati. D’altro canto abbiamo anche la creatura che si muove prevalentemente nell’oscurità.

Saverio riesce a creare dei momenti molto intensi nel momento in cui il mostro appare. Il terrore delle vittime è tangibile e percepibile chiaramente al lettore che resta con gli occhi puntati sul foglio cercando di capire che tipo di mostro si trova di fronte. La mente comincia a vagare e cercare una connessione fra le varie vittime per spiegare il perché degli eventi.

Ma la risposta arriva, appunto, troppo presto.

Come già detto mi sarebbe piaciuto leggere qualche pagina in più prima del finale, la materia trattata lo permetteva e il racconto ha tutte le premesse di potersi trasformare in una short novel qualora l’autore ne valutasse l’idea.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.