Dickens: l’uomo che inventò il Natale

Jonathan Pryce, Christopher Plummer, Dan Stevens, Justin Edwards, Anna Murphy, Morfydd Clark, and Pearse Kearney in Dickens: L'uomo che inventò il Natale (2017)

Jonathan Pryce, Christopher Plummer, Dan Stevens, Justin Edwards, Anna Murphy, Morfydd Clark, and Pearse Kearney in Dickens: L'uomo che inventò il Natale (2017) © IMDB

In questo periodo dell’anno non si può evitare di citare l’autore e creatore del Natale come lo conosciamo. Mi riferisco al film del  2017 diretto da Bharat Nalluri Dickens – l’uomo che inventò il Natale (The Man Who Invented Christmas).

In questa pellicola vediamo il grande autore inglese e i suoi conflitti interiori, poiché giunto in un momento di crisi nella sua vita come nella creatività, riesce a riscattarsi trovando proprio nelle difficoltà quotidiane la giusta ispirazione per Il Canto di Natale, un grande classico della letteratura di tutti i tempi.

Dickens – L’uomo che inventò il Natale – Trama

Jonathan Pryce, Christopher Plummer, Donald Sumpter, Dan Stevens, Justin Edwards, Anna Murphy, and Pearse Kearney in Dickens: L'uomo che inventò il Natale (2017)
Jonathan Pryce, Christopher Plummer, Donald Sumpter, Dan Stevens, Justin Edwards, Anna Murphy, and Pearse Kearney in Dickens: L’uomo che inventò il Natale (2017)
© IMDB

Sei mesi dopo una trionfale tournée americana, Charles Dickens rientra a Londra dove lo attendono debiti e una profonda crisi creativa. Padre di una famiglia numerosa e figlio di un padre dissipatore, Charles è a caccia di denaro e d’ispirazione. Illuminato all’improvviso dalle favole di una giovane domestica irlandese, decide di scrivere un racconto di Natale per l’ormai prossimo Natale.

I suoi editori, delusi dalle vendite dei libri precedenti, rifiutano d’investire su quel bizzarro abbozzo di spiriti e vecchi avari. Ostinato e appassionato, Charles trova un illustratore e un’alternativa. In compagnia dei suoi personaggi, lavorerà duramente per sei settimane venendo a capo della sua storia e chiudendo per sempre i conti col passato. Le feste natalizie si avvicinano e le produzioni sfoderano l’artiglieria pesante.

Recensione

La pellicola è davvero ben fatta, con un’ottima regia, una bella direzione della fotografia, bravissimi interpreti e una colonna sonora che si accorda perfettamente a tutto.

Christopher Plummer and Dan Stevens in Dickens: L'uomo che inventò il Natale (2017)
Christopher Plummer and Dan Stevens in Dickens: L’uomo che inventò il Natale (2017)
© IMDB

Charles Dickens interpretato da Dan Stevens offre un’ottima performance ed è molto credibile nell’immagine romantica di un uomo creativo e visionario che tuttavia ha perduto fiducia in se stesso. Uno di noi, che tra varie peripezie ritrova il vero io tramite la scrittura.

Dickens è un monito per tutti i creativi e per tutti coloro che pensano che il Natale sia un momento magico, da passare in famiglia. Ha ispirato l’idea della bontà da diffondere in ogni occasione, ma sopratutto nelle feste aiutando chiunque sia meno fortunato.

Le numerose metafore usate, i personaggi iconici come Scrooge e gli spettri del Natale passato, presente e futuro, qui concretizzati dal genio dell’autore e dall’espressività degli interpreti rendono ancora più unico questo film.

Fin da bambina ho visto ogni versione cinematografica di A Christmas Carol, ma vedere ora la biografia dell’uomo che l’ha ideato, mi ha entusiasmata per tutte le emozioni che lui deve aver provato scrivendo.

Insignito di numerosi riconoscimenti, questo film è davvero una valida trasposizione che mi sento vivamente di consigliare a tutti voi e come dice il piccolo Timmy, uno dei personaggi più belli ed emozionanti del canto di Natale, che siate credenti o no, ricchi o poveri

Dio vi benedica tutti quanti!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.