Loading...
IntervisteLibri

Intervista a Giulia Ross

A Tempo di Libri durante il firmacopie della Newton Compton Editori  potevo farmi scappare l’occasione di intervistare la dolcissima Giulia Ross? Direi proprio di no 😉 Ecco cosa ha risposto alle mie domande:

Ciao Giulia,
siamo felicissimi di poterti intervistare.

Grazie di cuore, sono felicissima di poter partecipare ❤

È il secondo anno che sei a Tempo di Libri. Che esperienza è stata lo scorso anno?

In realtà è il terzo anno. La prima volta ricordo di essermi bloccata (tipo congelata, non mi muovevo più) per via del panico e delle emozioni. Meno male che c’era mamma con me che ha gestito la cosa. L’hanno scorso è stato bellissimo ma devo dire che quest’anno ha superato le aspettative. Meraviglioso!

Da dove vieni? È stato un lungo viaggio per arrivare a Milano?

Io sono italiana ma vivo in svizzera da sei anni ormai. Da Losanna in treno ci si mettono circa tre ore e quaranta minuti. Poi devo contare un’altra mezz’ora in macchina per raggiungere casa.

Ti piace entrare in contatto coi tuoi lettori?

Moltissimo. Ogni volta è un emozione unica. Travolgente.

Con le altre scrittrici invece che rapporto hai?

In generale molto bello. Con alcune di loro è nata una profonda amicizia. Provo molta stima e rispetto per ognuna di loro.

Quale dei tuoi libri ami di più? Perché?

Credo che in termini di storia io ami profondamente Ho scelto te anche se non è il libro che contiene più parti di me. La storia che più mi rappresenta è sicuramente Destini Incrociati.

A quale personaggio dei tuoi libri ti senti più legata?

A tutti in generale. Adesso sto scrivendo uno spin off che parlerà di Andrew (personaggio secondario di “Ai tuoi ordini” ). Però ho nel cuore Cai, Raphael… Oscar… Tutti ❤

giulia ross

I tuoi libri sono ispirati a fatti realmente accaduti nella tua vita o sono opere di fantasia?

Alcuni sono fatti realmente accaduti e altri sono pura fantasia. Attingo principalmente dalle persone che incontro. Da lì e dalla musica arriva l’ispirazione.

I tuoi libri sono ambientati in Svizzera, Germania o Austria. Come mai la scelta di queste location?

Ho ambientato i libri nei posti che ho vissuto e visitato. Ho bisogno di conoscere un ambiente molto bene prima di descriverlo in una storia.

Nei tuoi libri troviamo personaggi maschili asiatici o mezzo asistici. Ti piace questo tipo di ragazzi? Come mai li hai scelti come protagonisti?

Sì, moltissimo. Sono innamorata della cultura orientale in generale ma anche fisicamente adoro i tratti asiatici 💕

Quale tuo libro ami meno?

Giochi Pericolosi. È sicuramente il libro a cui sono meno affezionata.

Progetti futuri? Uscirà a breve un tuo nuovo romanzo?

Tanti. Così tante storie da raccontare e troppo poco tempo per scriverle. Piano piano spero che prenderanno forma. E spero anche di poter dire che presto uscirà una nuova storia 💖

Grazie per essere stata con noi!
Un abbraccio da parte mia e da tutto lo Staff di Vampire Tears.

Grazie a voi per questa intervista e un fortissimo abbraccio.

Editor's choice
Il giorno più bello di Diego Romeo
Antonio Lanzetta - Conferenza stampa: I figli del male - Feltrinelli Salerno