Loading...
Cinema

Piccole Donne torna al cinema

Piccole Donne torna al cinema a Natale negli States, presumibilmente in Italia nello stesso periodo. All’adattamento di questa nuova versione abbiamo Greta Gerwig già alla direzione di Lady Bird per cui aveva ricevuto la candidatura agli Oscar nel 2017.
Ad EW e PEOPLE la Gerwig ha dichiarato che vuole che questo film appaia esattamente quello che deve essere, classico e moderno al tempo stesso. “Anche se gli eventi si svolgono nel XIX secolo, non vogliamo che appaia come qualcosa che appartiene al passato. Vogliamo che il pubblico la senta attuale proprio adesso.
Il cast sicuramente fa ben pensare con Emma Watson nei panni di Meg, Saoirse Ronan in quelli di Jo, Eliza Scanlen in quelli di Beth e Florence Pugh in quelli di Amy, mentre zia March non sarà niente poco di meno che Meryl Streep.

Piccole Donne di Louisa M Alcott è la storia di quattro sorelle e del loro percorso di crescita. Il romanzo, o meglio, l’intero ciclo è considerato fra i classici di formazione in quanto le avversità stesse che si trovano ad affrontare le protagoniste rappresenta proprioil  percorso di trasformazione interiore da adolescenti ad adulti. Fra le sorelle spicca in maniera indiscussa Jo, forse proprio perché così simile all’autrice stessa. E questa similitudine fra l’autrice e il personaggio sarà molto presente all’interno di questo nuovo film che quindi si preannuncia si chiara matrice femminista.

Women have minds and they have souls as well as just hearts, They’ve got ambition and they’ve got talent as well as just beauty. I am so sick of people saying that love is just all a woman is fit for. I’m so sick of it!

Le donne hanno menti e hanno anime così come hanno cuori. Hanno ambizioni e hanno talenti così come possiedono la bellezza. Sono stanca delle persone che dicono che tutto ciò di cui sia alla ricerca una donna sia l’amore. Ne sono dannatamente stanca!

Questa citazione che si sente pronunciare all’interno del trailer non viene dal romanzo, ma da una lettera della stessa Alcott che era così simile a Jo in questo. L’autrice, così come la sua protagonista ha una concezione così diversa della donna rispetto ai canoni che volevano vedersi nella sua epoca e cioè che non debba necessariamente “finire sposata“, ma trovarsi esattamente dove desidera essere.

 

Editor's choice
Il giorno più bello di Diego Romeo
Antonio Lanzetta - Conferenza stampa: I figli del male - Feltrinelli Salerno