Noctis Domini – I Signori della Notte – ottobre 2022

Noctis Domini edizione 2018, scatto di Diego Cazzoli

Noctis Domini edizione 2018, scatto di Diego Cazzoli

Munitevi di aglio, proiettili d’argento e paletti di frassino perché i Signori della Notte stanno per tornare!

In anticipo rispetto alle scorse edizioni, il centro storico di Ferrara si prepara ad accogliere anche quest’anno, l’evento di punta dell’associazione culturale Ombre d’Arte: la Noctis Domini.

Noctis Domini – L’evento

ACCIDIA, Valentina Monai, foto di Silvano Passalacqua
ACCIDIA, Valentina Monai, foto di Silvano Passalacqua

Sabato 22 ottobre, già dalle 15,30 in piazza Trento Trieste potremo fare qualche acquisto presso gli stand di artigianato gotico/steampunk/dark o, prenotando in tempo utile, partecipare a uno dei due tour “Ferrara stregata che, dalle 16,30 alle 19,00 ci condurranno alla scoperta della parte artistica ma soprattutto esoterica di Ferrara (dress code gradito ma non obbligatorio).

Naturalmente all’imbrunire le cose si faranno ancora più interessanti perché alle 20,45 circa, in piazza Municipale, ci saranno prima le prove e poi il Gran Ballo di apertura della Noctis Domini con una coreografia ispirata a The Vampire Diaries.

A seguire il corteo (a cura dell’associazione Ombre d’Arte) delle creature della notte che interpreteranno i sette peccati capitali.

I cultori del gotico e del macabro apprezzeranno particolarmente gli spettacoli di burlesque di Neon Erzulie e i giochi di luci e fuoco di Frappy Barin.

GOLA, Sharon Biasin, foto di Silvano Passalacqua
GOLA, Sharon Biasin, foto di Silvano Passalacqua

Ma non è finita qui. La notte del centro storico di Ferrara si animerà ancora di più quando le creature della notte interagiranno con gli spettatori cercando di sfuggire agli agguati dei cacciatori in tenuta steampunk.

La Noctis Domini è un evento in cui nulla è lasciato al caso. Il dress-code è fortemente raccomandato per poter partecipare al corteo e ai tour, obbligatorio per i giochi di ruolo o semplicemente per approfittare della presenza di fotografi per qualche scatto nel suggestivo centro storico.

Per prenotarsi

  • Per motivazioni legate all’ordine e alla sicurezza, chiunque volesse partecipare come cacciatore dovrà inviare la sua candidatura essendo la partecipazione a numero chiuso, a ombredarteassociazione@gmail.com.
  • Per partecipare come standisti scrivere a massimilianoombredarte@gmail.com;
  • Ai fotografi non è richiesto alcun accredito solo il tag all’associazione e l’hashtag #noctisdomini nelle pubblicazioni sui social.
  • Nessuna candidatura per le creature della notte che dovranno solo attenersi all’outfit gotico elegante, romantic goth, vampire goth e steamgoth.

Come raggiungere l’evento

Ferrara dispone di ampi parcheggi per cui è comodamente raggiungibile sia con l’auto che con il treno (l’evento dista 15 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria). Da tener presente che quest’anno la Noctis Domini coinciderà con ben due eventi: Autunno ducale e Ferrara Tattoo Convention.

Il tutto rende il week end del 22/23 ottobre davvero intenso. Si raccomanda quindi, di prenotare alberghi e B&B con ampio anticipo, vista l’affluenza degli scorsi anni che ha portato in città appassionati da quasi tutta Italia!

Forza, munitevi di anfibi comodi e regalatevi un fine settimana all’insegna dell’eleganza e dell’incanto tipico della notte e di chi la vive appieno!

Noctis Domini - Copertina evento 2022 -  foto di Fabio Reati
Noctis Domini – Copertina evento 2022 – foto di Fabio Reati

Ma come nasce un evento così particolare e apprezzato? L’ho chiesto a Roberta Mercatelli.

Ciao Roberta, tu sei una delle fondatrici e presidente dell’associazione culturale  Ombre d’Arte, è corretto?

Ciao Roxie, è corretto.

Come è nata l’idea di un’associazione dalla esplicita deriva goth/dark ma soprattutto, come è stata accolta dalle persone del posto? Le tematiche proposte hanno mai pagato lo scotto del pregiudizio?

Sono cresciuta a pane, Nutella e horror…

Da ragazzina guardavo film in tinte dark e horror insieme a mia madre. I miei gusti sono sempre stati diretti verso un certo tipo di letteratura, cinematografia e musica.

IRA, Roberta Mercatelli, foto di Massimo Malvestio
IRA, Roberta Mercatelli, foto di Massimo Malvestio

Inizialmente eravamo partiti con una buona componente horror, poi ci siamo sempre più indirizzati quasi esclusivamente verso il gotico. Il tutto è nato perché non c’erano in giro eventi e iniziative in linea con ciò che piaceva me. Peraltro quando ho iniziato, nel 2015, eravamo nel pieno degli eventi zombie e noi per la prima volta portavamo un inedito Noctis Domini, unendo un corteo a piccole parti di giochi di ruolo…

Ogni anno lo abbiamo implementato, aggiungendo interpretazione, spettacolo e iniziative. I pregiudizi ci sono eccome. Da uscite del tipo “Forse sarebbe il caso di cercare più luce“, come se amare il gotico dovesse significare essere brutti, cattivi e musoni, al “In quel gruppo gira tanta magia nera”, al darci dei satanisti.

A tal proposito ricordiamo, con simpatia, che dopo il primo Noctis Domini una redazione di Ferrara scrisse un articolo su di noi e il nostro evento, che raccontava come tre preti esorcisti di Comacchio si fossero chiusi in Chiesa a pregare per noi.

Ho letto l’articolo su Facebook qualche anno fa e non so mai se ridere o piangere di fronte a questi luoghi comuni che si traducono in oscurantismo… Fatto sta che ai vostri eventi affluiscono persone da quasi tutta Italia, come spieghi il fascino che tematiche legate alla notte, al mistero e all’occulto operano sulle persone?

 Gli eventi dark e sui vampiri stanno spuntando come funghi sinceramente. Credo che per quel che riguarda noi, lo spostamento che riusciamo a fare non sia tanto legato alla tematica dell’evento, che al momento oserei dire essere di moda e pertanto più commerciale, ma più al fatto che un Noctis Domini o un Borgo Oscuro non saranno mai uguali a quelli precedenti e che a un nostro evento l’atmosfera la si sente e la si vive.

Con tutte le imperfezioni del caso, perché siamo sempre e comunque una piccola associazione con limitate forze economiche e lavorative, la nostra passione è percepita dai più.

Ne sono certa! Grazie Roberta e a presto!

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: