Uscita il 10 novembre 2022 sulla piattaforma Netflix, la seconda e ultima stagione di Warrior Nun chiude lo scontro tra le suore guerriere e il temibile Adriel, convogliando tutti i personaggi verso il gran finale.

Warrior Nun – Anteprima

Warrior Nun. Olivia Delcán as Sister Camila in episode 206 of Warrior Nun. Cr. Manolo Pavón/Netflix © 2022

Warrior Nun. Olivia Delcán as Sister Camila in episode 206 of Warrior Nun. Cr. Manolo Pavón/ Netflix © 2022

Anche Warrior Nun, come molte altre serie targate Netflix, vede la fine dopo solo due stagioni. Il telefilm delle suore guerriere, capitanate da Ava Silva, interpretata dalla giovane Alba Baptista, non ci lascia però con affari in sospeso. Infatti, a differenza di molte altre serie tv stroncate all’improvviso, i creatori sono riusciti ad avere il tempo di elaborare un finale che soddisfacesse le aspettative del pubblico.

Warrior Nun è stata una serie che forse avrebbe potuto avere grandi potenzialità, ma in questo caso, la lunghezza degli episodi forse non ha giovato alla trama. Un numero maggiore di episodi, con un minutaggio più breve, avrebbero permesso di ampliare il panorama interiore dei protagonisti e gestire meglio alcune parti della sceneggiatura. Questo avrebbe probabilmente permesso al pubblico di conoscere meglio i personaggi e creare un maggior legame emotivo.

Recensione

La seconda stagione di Warrior Nun entra davvero nel vivo dello scontro tra il presunto angelo Adriel (William Miller) e il gruppo di suore guerriere, guidate dall’esperienza della Madre Superiora (Sylvia De Fanti). Se i primi episodi servono per gettare le basi della battaglia, scorrendo più lentamente, le ultime puntate viaggiano a tutta velocità, togliendo forse parte della suspense essenziale.

Warrior Nun. Lorena Andrea as Sister Lilith in episode 207 of Warrior Nun. Cr. Courtesy Of Netflix © 2022

Warrior Nun. Lorena Andrea as Sister Lilith in episode 207 of Warrior Nun. Cr. Courtesy Of Netflix © 2022

Adriel sembra deciso a dominare la Terra, portando il suo culto distorto all’apice. La fede e il coraggio di Duretti (Joaquim De Almeida) vengono messi a dura prova, mentre Padre Vincent (Tristan Ulloa) sembra perdere definitivamente la retta via. Lilith (Lorena Andrea) inizia a mutare e sceglie di avvicinarsi a un alleato pericoloso.

Le entità demoniache vanno in secondo piano, sparendo quasi del tutto. Non rimane altro che eliminare la minaccia incombente di Adriel e dei suoi seguaci. Eppure tutte le convinzioni di Ava diventano un grande punto interrogativo, vorrebbe poter sfuggire alla matassa pensate delle responsabilità che l’Aureola ha riversato su di lei. Ma alla fine, solo una è la scelta possibile, che la vedrà svanire in un altro regno.

Parere personale

Devo ammetterlo, questa seconda stagione non mi ha entusiasmato quanto la prima. Credo che, essendo gli sceneggiatori costretti a chiudere la faccenda in soli otto episodi, tutto sia precipitato a rotta di collo, senza dare profondità.

Warrior Nun. (L to R) Meena Rayann as Yasmine, Sylvia De Fanti as Mother Superion in episode 205 of Warrior Nun. Cr. Manolo Pavón/Netflix © 2022

Warrior Nun. (L to R) Meena Rayann as Yasmine, Sylvia De Fanti as Mother Superion in episode 205 of Warrior Nun. Cr. Manolo Pavón/ Netflix © 2022

Molti personaggi rimangono superficiali, non sono riuscita a sentirli vicini, e per questo la loro dipartita non mi ha lasciato alcuna emozione. La trama, così compressa, rimane sterile, piatta, e mi ha lasciato con un velo di tiepida delusione.

Tutte le potenzialità della prima stagione si sono esaurite in fretta. Il personaggio di Ava, insieme a quello di Lilith, resta uno dei pochi con cui sono riuscita a entrare in sintonia. Personalmente, credo che questo telefilm si meritasse uno svolgimento migliore e un maggior numero di episodi. Tutto sommato, resta una piacevole visione, leggera e d’intrattenimento, se piace il genere.

Conclusioni

Non resta che dire addio a Warrior Nun, un’altra serie tv caduta sotto l’implacabile ghigliottina di Netflix, la piattaforma streaming ormai non risparmia più nessuno. Se siete alla ricerca di un telefilm con demoni, entità superiori e suore un po’ particolari, date una chance a Warrior Nun. Se vi piace il soprannaturale, ma in toni leggeri e poco impegnativi, non vi resta che seguire le vicende di Ava Silva.